Ultimi acquisti - Giugno 2011 (parte 3)

Ci è voluto un po', ma finalmente siamo arrivati alla fine della cronistoria degli acquisti musicali di giugno. D'altra parte per microrecensire 15 oggetti (che sono più di 15 cd, perché alcuni sono doppi o anche tripli!) ci vuole un certo tempo, non fosse altro quello per ascoltarli. Così, dopo la prima parte in cui commentavo i cd di genere vario, e la seconda in cui affronto gli album techno e affini, eccoci infine a quello che avanza, ovvero le compilation.

Forward to the Past è una label compilation della Poker Flat, l'etichetta gestita da Steve Bug che se ricordate bene è quella che ha prodotto The Last Resort di Trentemoller. In questo cd sono state raccolte tracce create appositamente per questa occasione, 12 pezzi inediti (e non mixati) di autori quali lo stesso Steve Bug, Deetron, The Revenge, Kink, Ribn. Una buona selezione, suoni piacevoli e alcune tracce abbastanza divertenti. Nessun capolavoro, ma una raccolta che si presta bene al suo utilizzo più immediato.



Anche In the City è una label compilation, in questo caso della Souvenir, etichetta fondata e gestita da Tiefscwharz. Come accade spesso in queste occasioni, ci sono due cd: uno con i "classici" mixati, e un altro con i nuovi singoli. In tutta onestà non è niente di particolarmente esaltante: buone tracce minimal, ma roba che si archivia senza troppa difficoltà dopo il primo ascolto. Con l'eccezione di alcuni pezzi come Jazz di Ohno, Demon di Ruede Hagelstein e Naneci, Wicked Games di Nico che riescono a spiccare, Souvenir non sembra offrire un campionario davvero fresco.

E vabbè, tre label compilation su tre. Dal 2000 al 2010 la Cocoon ha sfornato ogni estate la sua Cocoon Compilation, contenete una decina di tracce esclusive dei migliori artisti della stagione. Dopo la Cocoon Compilation J dell'anno scorso, quest'anno sono usciti invece con questo ElevenYears Cocoon Recordings - Selected Remix Works: una raccolta di remix di alcuni dei pezzi migliori degli ultimi anni, da Acid in My Fridge di Dinky a Titelheld di Extrawelt, con remixer come Kollektiv Turmstrasse e Steve Rachmand. Oltre a questo, anche un bel "retrospective mix" realizzato da Patrick Kunkel, che riunisce ben 21 tracce dell'ottimo catalogo Cocoon in un unico set, con pezzi del calibro di Disco Rout di Legowelt, Subtellite di Timo Maas, All Yours di Jacek Sienkiewicz, Jamaica di Minilogue, eccetera. Non si capisce perché abbiano deciso di fare questa edizione speciale per l'undicesimo compleanno, piuttosto che per il decimo, come sarebbe stato prevedibile. Ma forse la ragione è proprio questa: superare le aspettative. E, ormai è chiaro, alla Cocoon ci riescono, almeno da undici anni a questa parte.

E visto che sono così bravi, non si può non accreditare anche l'uscita di quest'altra compilation: Sechs, mixato da Chris Tietjen, è il sesto set di pezzi Cocoon selezionati e raccolti dal dj, mixati come dio comanda su due piatti, e confezionati in una squisita confezione che permette di farsi un'idea delle migliori produzioni dell'etichetta. Se quindi le Cocoon Compilation danno una buona base di materia prima con i singoli, i sei mix di Tietjen sono invece il più efficace mezzo pronto all'uso per godere delle opere dei grandi autori che pubblicano con Cocoon. In questo cd, per inciso, si trovano diversi dei remix che appaiono nella raccolta di cui sopra. Vale un ascolto, dall'ottimo intro di Arnaud Le Texier al finale tratto dall'ultimo album di Johannes Heil.

E con questa, abbiamo finito davvero. È stata lunga, ma alla fine ve le ho raccontate tutte. Scommetto che la metà dei lettori ha chiuso la finestra a metà del primo post.

4 commenti:

  1. Io ho resistito fino alla fine solo per poterti dire che non ho mai sentito un singolo nome di quelli che hai citato. Secondo me non esistono. XDXD

    RispondiElimina
  2. per quello mi preoccupo di mettere i link a tutto quello che cito: per fornire prove oggettive!

    d'altra parte cosa ti aspetti da un blog il cui post più popolare attualmente è quello sulle elezioni m&m's?

    RispondiElimina
  3. Questi sono "quella roba" che ascoltavi in macchina? :)
    Volevo appunto mandarti un PM per chiederti qualche nome e titolo che me li ero dimenticata completamente... li prendo da qui allora.

    E da quel che ho visto le M&M's sono popolari a buona ragione, in questo blog :)

    RispondiElimina
  4. non sono proprio gli stessi nello specifico, ma come nomi e genere ci siamo. penso potrebbe ineressarti maggiormente qualcosa di quelli segnalati nella parte 2.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...