Works in progress: Retcon, Pixel, Spore

Lo faccio raramente, ammettetelo. A parte nei casi in cui una pubblicazione viene fuori non vi appesantisco mai con post autopromozionali in cui vi parlo dei miei progetti in corso. Questo perché nella mia concezione Unknown to Millions dovrebbe essere un bloc astorico, i cui post possono essere validi al di là del momento in cui compaiono. Però una volta ogni tanto (come ho fatto per anticipare l'arrivo dei miei due e-book) me lo dovete concedere, d'altronde mi pare di fornirvi abbastanza materiale da potermi permettere un modesto spam due-tre volte l'anno!

Mentre io mi trovo al Lucca Comics per partecipare alla premiazione del XIX Trofeo RiLL e alla presentazione della relativa antologia Perché nulla vada perduto e altri racconti, a fotografare cosplayer nudi e a intrattenere rapporti live con gente con cui di solito ho scambi solo virtuali, vi aggiorno sui miei progetti in corso d'opera o in dirittura d'arrivo, che poi sono quelli dal titolo.

Procediamo in ordine inverso: chi mi segue su twitter potrebbe avermi visto nelle ultime settimane blaterare qualcosa con l'hashtag #retcon. Questo è infatti il titolo del romanzo che sto scrivendo più o meno da metà settembre. Sì, avete letto bene: romanzo! Dopo anni di focus quasi esclusivo su racconti ho deciso che era il caso di cimentarsi sulla lunga distanza, e così mi sono messo al lavoro. Retcon riprende un'idea che ho sfruttato in un racconto molto breve, ampliandola in più direzione e integrandola con un'altra che mi riservavo per un'altra storia che di per sé richiedeva un notevole sviluppo. Si tratta di fantascienza ovviamente, qualcosa che ha a che fare con i viaggi spaziali, i sogni e l'intelletto. Volendo trovare punti di contatto/ispirazione credo di poter citare La falce dei cieli di Urusla Le Guin, la trilogia del Vuoto di Peter F. Hamilton e anche Malapunta di Morgan Perdinka/Danilo Arona. Ho già completato la prima parte, probabilmente la più difficile, una settimana in anticipo rispetto alla tabella di marcia, quindi credo di avere buone possibilità di finire la stesura entro dicembre, in tempo per la partecipazione a qualche concorso. Questo certo non vuol dire che presto potrete leggerlo, ma prendere questo impegno pubblicamente mi aiuta a concentrarmi, quindi ora mi siete testimoni. E come sneak peek di un libro che forse non leggerete mai posso darvi la prima scaletta che mi sono fatto a mano, tradita più o meno dopo dieci minuti dopo aver iniziato a scrivere. Se vi interessa seguire come procede il lavoro cercate proprio l'hashtag #retcon su twitter, con cui ogni tanto lancio qualche news.


Con Pixel invece tornerò nell'ambito digitale. Dopo Quattro Apocalissi e Mytholofiction ho deciso di autopubblicare un altro titolo direttamente in forma elettronica, il che è anche coerente con la storia narrata, che dovrebbe riuscire a farvi sorgere qualche dubbio sulla concretezza dell'universo in cui vivete. Stavolta però non si tratterà di una raccolta di racconti, ma di un singolo racconto e credo che uscirà esclusivamente sul canale amazon/kindle. Niente di troppo impegnativo quindi, ma una novella che potrà aiutarvi a passare le festività natalizie, visto che il periodo previsto di uscita è proprio nelle ultime settimane dell'anno. E pure la copertina me la faccio da solo a questo giro! Anzi, se volete un assaggio, ecco qui accanto un particolare, giusto per stuzzicarvi la curiosità e alzare l'aspettativa sulle mie competenze grafiche.


Ma la novità più corposa forse è proprio Spore. Vi ricordate qualche mese fa quando vi ho spiegato della nascita della Factory Editoriale I Sognatori e di come e perché sono entrato a farne parte? Ecco, in quel post anticipavo che presto dalla factory sarebbe emerso qualcosa, e quel qualcosa mi riguarda direttamente. Nel tris di pubblicazioni che inaugurano la Factory infatti è inclusa una mia raccolta. Spore è una raccolta di racconti che riunisce alcuni miei lavori degli ultimi anni, sia inediti che già comparsi altrove. E si tratta di fatto di un "libro vero", la mia prima antologia personale! Questa è solo un'anticipazione quindi non mi prendo troppo spazio per parlare a fondo del progetto in corso, ma posso dirvi che vedrà la luce molto presto, probabilmente già nel corso di questo mese. E anche qui vi lascio un assaggino della copertina, che a suo tempo svelerò interamente. Seguiranno corposi dettagli nelle prossime settimane, quindi ricordatevi di passare di qua. E non credete che non vi sommergerò di spam.

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...