La cometa di Satana

Quando capita leggo sempre con curiosità La torre di guardia, il giornaletto di propaganda dei testimoni di geova. Non tanto perché ritenga valide le loro argomentazioni, ma più che altro perché spesso riescono a fornire punti di vista interessanti su questioni che, per formazione e tradizione, siamo stati abituati a pensare in un certo modo. È anche vero che altre volte invece si trovano dei fail clamorosi, ma anche questi sono a loro modo divertenti.

In uno dei numeri della rivista in cui mi sonon imbattuto di recente è pubblicata una pagina in cui si illustra il "mito" della stella cometa, quella che avrebbe condotto i re magi al giaciglio in cui era nato Gesù, e ne fornisce un'interpretazione alternativa piuttosto affascinante, che vale la pena condividere. Disclaimer: come sempre quando si tira in mezzo la religione la gente si scalda e si incazza se pensa che qualcuno la stia prendendo per il culo, probabilmente per lo stesso principio delle discussioni a tema politico o calcistico. Chiarisco quindi che, lungi da me voler evidenziare la bontà di una confessione piuttosto di un'altra, il ragionamento che sto per esporre è gustoso per il suo puro aspetto logico. Quindi poi non andate a dichiarare jihad in giro dopo aver letto questo post, prendetelo come un esercizio di induzione.

La versione classica della storia della cometa la sapete tutti, credo: quando aveva da nascere questo presunto figlio di Dio, l'onnipotente pensò bene di appendere un segnale nel cielo per contrassegnare il punto in cui sarebbe apparso; tre "magi" (termine che verrà chiarito in seguito) notarono il segnale e raggiunsero così il messia neonato con i loro omaggi (no, questo termine non deriva da "o-magi"). Questo è quello che vi hanno insegnato e vi hanno fatto inscenare nel presepe. Ma le cose sono andate davvero così?

La torre di guardia mette in discussione questa interpretazione. Il primo punto da chiarire è che la bibbia non indica mai i tre visitatori chiamandoli "re" o "saggi", come viene fatti di solito. La parola "magi" è semplicemente un'altra versione della parola "maghi", con la quale all'epoca si intendeva principalmente un analogo del moderno "astrologi". In ogni caso, praticanti della divinazione, disciplina pagana certo contraria ai dettami di Geovadio. In second luogo, la bibbia sembra smentire anche il fatto che arrivassero poco dopo la nascita del bambino, citando il vangelo di Matteo in cui si legge: "Entrati nella casa videro il fanciullino con sua madre." Se Gesù è un fanciullino, non è più un neonato; e la famiglia vive in una casa, non nella stalla in cui il piccolo avrebbe visto la luce. Infine, fatto fondamentale, la stella non guidò i magi direttamente da Gesù, ma li fece prima arrivare al palazzo di re Erode, quello lì che poi avrebbe ordinato la strage degli innocenti (ma quale strage? una mascalzonata...), e a quanto pare furono proprio loro a mettere in testa al monarca, che di certo non doveva essere un campione di simpatia, che fosse appena nato nel suo territorio il suo futuro usurpatore.

Alla luce di questi fatti, è ancora logico pensare che la stella sia stata posta come segnale da Dio stesso? A quanto pare, la venuta dei magi non è stata realmente un beneficio per il bambino, che anzi ha rischiato di essere trucidato proprio perché loro lo hanno involontariamente suggerito a Erode. Magari il povero Giuseppe è riuscito a mettere su una bottega vendendo l'oro che gli hanno portato in dono, ma questo è stato un vantaggio collaterale, non diretto. Inoltre, perché Dio avrebbe dovuto mandare degli indovini pagani a omaggiare il suo filgiolo prediletto, quando questi sono chiaramente esponenti di una fede da eradicare? Ha più senso che essi fossero invece emissari dei poteri contrari a Gesù e al progetto di Geova. E chi vi viene in mente? Chi è il villain del più grande bestseller di tutti i tempi? Già, proprio lui, Satana! Pensandoci, la cosa ha perfettamente senso, vista in questa prospettiva. Peraltro, il pentacolo (nome scientifico di quella che comunemente viene considerata una stella stilizzata), è da sempre il simbolo del demonio: tutto combacia!

Per cui la prossima volta che preparate il presepio, pensateci due volte prima di aggiungere la stella sopra la capannina. Potreste in questo modo perdere qualche credito per l'ammissione al test finale, con il vostro chiaro appoggio alle forze del Male.

2 commenti:

  1. interessante, ma al mio preseppo ci fa un baffo
    io ci mette sempre mazinga e ufo robot, intorno alla capanna, che venga, quel satana, che venga...
    E appena comprerò un pupazzetto di ken shiro sarà giesù ad andare a cercarlo!

    RispondiElimina
  2. vabbè, che vuol dire, anch'io ci metto dentro goku e darth vadar e il robodiavolo, ma magari qualcuno la prende sul serio: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.4981327301296.2188808.1542862969&type=3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...