Lost in Lost #18 - Ep. 4x03-4x04

Dopo l'inizio dell quarta stagione prosegue il gioco "Indovina gli Oceanic Six", con un episodio che rivela subito che anche Sayid è tra i sopravvissuti del volo. Non solo, ma mentre sull'isola l'iracheno si impegna a scambiare un prigioniero con l'altro (perché Lapidus si impunta che non farà ripartire l'elicottero finché non avrà visto Charlotte viva e in salute), nel suo flashforward scopriamo che uccide le persone da una lista di nomi fornitagli da Ben, che a quanto pare a sua volta ha lasciato l'isola. Nell'episodio successivo invece viene ripresa una sottotrama che era rimasta da parte: Kate con la sua sfilza di condanne, e il processo che dopo il ritorno alla civiltà dell'imputata riprende il suo corso (che lei fosse tra i Six lo sapevamo da prima di sapere che erano sei). Sull'isola Kate ce la mette tutta per scoprire da Miles se la sua identità è riconosciuta, e lui dimostra di avere a sua volta una certa conoscenza di come vanno le cose, chiedendo di parlare con Ben, al quale offre di nasconderlo a chi lo sta cercando per la modica cifra di 3.2 milioni di dollari. Mossa azzardata da parte di Miles, che alla fine si trova legato con una granata in bocca per mano di Locke, che sta già avendo problemi a gestire la sua piccola comunità di rifugiati alle baracche Dharma.

Sono anche questi episodi interessanti, pieni di contenuto. Sia la storia sull'isola che i flash si rivelano significativi, aggiungendo nozioni (e come sempre, nuove domande) alla trama principale, e la forza di questa nuova combinazione emerge quando anche l'episodio incentrato su Kate assume un degno significato, al contrari di quanto successo con lei già dalla seconda stagione in poi. I pezzi mostrati nei flashforward infatti portano a chiedersi come si sia arrivati all'assurda situazione, ai collegamenti improbabili cui assistiamo: Sayid che lavora per Ben, Aaron cresciuto da Kate? È chiaro che prima o poi ci verrà mostrato come le cose sono andate, ma l'effetto-prequel derivante da questo nuovo sistema di narrazione rinnova decisamente la serie. Inoltre si cominciano a conoscere meglio anche i nuovi arrivati, e in particolare Faraday e Miles iniziano a farsi interessanti, il primo con i suoi esperimenti (ha forse dimostrato che il tempo sull'isola scorre in modo diverso?), l'altro con la sua evidente conoscenza di qualcosa a proposito di Ben e delle forze in gioco.

Le previsioni della mia cavia sono che presto Locke sarà di nuovo infinocchiato da Ben a fare qualcosa per conto suo (perché già se lo sta rigirando come faceva fin dai tempi in cui era Henry Gale), mentre Sayid e Desmond sulla nave scopriranno qualcosa di più concreto sul conto di coloro che sono venuti a recuperare i naufraghi, sempre posto che sia davvero così, il che non sembra. Inoltre sulla nave dovrebbero anche incontrare la talpa di Ben, per cui si potrebbe anche pensare che insieme (considerata la presenza di Sayid) riescano a prendere controllo del mezzo. Ma servirebbe a qualcosa, visto che a quanto pare tutti i mezzi possibili non sono finora stati in grado di lasciare l'isola?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...