Futurama 6x06 - Lethal Inspection / Ispezione letale

Come nell'episodio precedente, anche qui una due personaggi principali si trovano accoppiati più o meno volontariamente in un'avventura. E in questo caso, si ha un duo che mai, nei precedenti 90 e più episodi, si era visto: Hermes e Bender. L'indo-giamaicano si offre infatti per aiutare il robot a trovare l'ispettore 5, l'anonimo burocrate che ha dichiarato Bender idoneo una volta uscito dalla catena di montaggio, nonostante (come si scopre) il robot sia privo dell'unità di back-up che gli consente di scaricare la sua personalità in un altro corpo in caso di incidente. La conseguenza di questo non rilevato difetto di fabbricazione è che Bender, a differenza di quanto credeva egli stesso, è mortale quanto i personaggi umani (o alieni) della serie.


Questo è un elemento importante che viene introdotto ed entra a far parte del "canone", che come il nome suggerisce è una grossa bestia cattiva che decide cosa è coerente e cosa non lo è. È Bender stesso a spiegare come mai, nonostante la presunta immortalità, sia sempre spaventato quando è in pericolo, affermando che "i never said i wasn't a drama queen". E questo non è l'unico dettaglio rilevante che viene mostrato dall'episodio: viene aggiunto infatti un po' si background al personaggio di Hermes, che finora aveva avuto un unico episodio a lui dedicato, e per il resto (in particolare in questi primi episodi della sesta stagione) è relegato al ruolo piuttosto marginale di una o due battute in ogni puntata.

Inoltre, vedere Bender che per una volta mostra un suo lato "umano" e si lascia andare allo sconforto di fronte alla prospettiva della morte risulta quasi toccante, e funziona bene nel dare consistenza al personaggio, che se a volte mostra dei sentimenti, questi sono di solito gelosia o brama di qualcosa, quindi comunque derivanti da possessività ed egocentrismo. Qui invece, è costretto a fare i conti con la sua poco robotica fallibilità.

Simpatici anche i collegamenti ad altri episodi, come il centro burocrazia, gli audiolesi killbot introdotti per la prima volta in Bender's Game, e la battuta di Bender "i was in Italy last week", che stabilisce una precisa continuità con l'episodio precedente.

In definitiva, considerando anche l'apparizione dell'iguana, posso affermare che questo è finora l'episodio migliore della stagione 6. Voto: 9/10

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...