Unpunned Futurama Titles #3

Terza puntata della rubrica più seguita della stagione, in cui esplico i titoli degli episodi di Futurama, limitandomi però alla versione originale in inglese, visto che di solito in italiano i titoli risultano tradotti letteralmente (perdendo i frequenti calembour) o interamente stravolti. Dopo i titoli di stagione 1 e stagione 2, ecco la stagione 3.


Amazon Women in the Mood (Amazzoni in amore): riferimento al film Amazon Women on the Moon.

Parasites Lost (Parassita perduto): riferimento al poema di John Milton Paradise Lost (Paradiso perduto).

A Tale of Two Santas (Aiuto è Natale!): riferimento al romanzo A Tale of Two Cities di Dickens.

The Luck of the Fryrish (Il quadrifoglio): gioco di parole su "the luck of the Irish", cioè la fortuna dell'irlandese, giustificato dal fatto che a fare la fortuna di Fry è un quadrifoglio (appartenente appunto alla tradizione irlandese).

The Birdbot of Ice-Catraz (Pingui-bot di Gel-catraz): gioco dip parole su The Birdman of Alcatraz, il soprannome di Robert Stroud, un carcerato di Alcatraz famoso per i suoi studi ornitologici compiuti in prigione.

Bendless Love (Il pizzetto ballerino): gioco di parole su "endless love"

The Day the Earth Stood Stupid (Cervello grosso scarpa fine): riferimento al film The Day the Earth Stood Still, in Italia Ultimatum alla Terra

That's Lobstertainment! (Un gambero da ridere): That's Entertainment! è il titolo di un film-compilation rilasciato nel 1974 dalla MGM per celebrare i 50 anni di attività.

The Cyber House Rules (Amore tecnologico): riferimento al romanzo The Cider House Rules di John Irving (Le regole della casa del sidro)

Where the Buggalo Roam (La pietra dello scandalo): riferimento al film Where the Buffalo Roam.

Insane in the Mainframe (Inferità robotica): riferimento al pezzo Insane in the Brain dei Cypress Hill, che contiene anche la frase "insane in the membrane", assonante al titolo.

The Route of All Evil (Padri e figli): gioco di parole sull'espressione "the root of all evil", la radice di tutti i mali.

Bendin' in the Wind (Successo da paralisi): riferimento al pezzo Blowin in the Wind di Bob Dylan.

Time Keeps On Slippin' (Un amore stellare): citazione di un verso della canzone Fly Like an Eagle di The Steve Miller Band.

I Dated a Robot (Sono uscito con un robot): "i dated an..." è un'espressione comunemente usata per indicare di aver frequentato untipo particolar di individuo.

A Leela of Her Own (Una Leela tutta speciale): riferimento al film A League of Their Own (in italiano Ragazze vincenti) che tratta di un campionato di baseball femminile.

A Pharaoh to Remember (Un faraone da ricordare): nessun riferimento specifico rintracciabile

Anthology of Interest II (Il gioco del se fossi 2): il titolo principale non ha nessun riferimento specifico, mentre per i tre sottoepisodi abbiamo:

  • I, Meatbag: riferimento a I, Robot di Asimov, in questo caso Bender diventa umano quindi si parla di "meatbag" come solitamente lui definisce le persone.
  • Raiders of the lost Arcade: riferimento a Raiders of the Lost Ark, primo film della serie di Indiana Jones. In questo caso si parla di Arcade vista la presenza dei videogiochi.
  • Wizzing: espressione colloquiale che significa comportarsi in modo stupido e accusare gli altri di fare lo stesso, in questo caso il doppio senso è con "wizard" visto che si tratta di una riproposizione del Mago di Oz.
Roswell That Ends Well (Il nonno di se stesso): riferimento alla commedia di Shakespeare All's Well That Ends Well (Tutto è bene quel che finisce bene). Da notare che in questo caso il titolo italiano fa anche da spoiler.

Godfellas (Il mestiere di Dio): riferimento al film Goodfellas (in Italia Quei bravi ragazzi), giustificato dal fatto che nell'episodio Bender diventa il dio di una civiltà di minuscole creature e poi incontra un'entità potenzialmente divina

Future Stock (Manager d'assalto): riferimento al saggio Future Shock, qui invece si parla di stock in quanto la trama si basa sul mercato azionario.

The 30% Iron Chef (Sfida ai fornelli): riferimento alla trasmissione televisiva di cucina The Iron Chef, il 30% si riferisce a Bender che in numerose occasioni afferma di essere composto di una certa percentuale di ogni metallo nominato.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...