The Wimshurst's Machine - Mondo9 Soundtrack

Come sa chi frequenta questo posto, nella rubrica più inutile del blog (quella dedicata alla musica, ndr) mi prendo l'impegno di segnalare roba insolita, di nicchia, con particolare predilezione per tutto ciò che è strumentale e/o elettronico. Tant'è che ho voluto parlare dell'album del thereminista italiano Vincenzo Vasi, oppure del viaggio pop-folk di Tryfux. E se vi state chiedendo chi sono, vuol dire che sto facendo bene il mio lavoro.

Il caso dei qui presente The Wimshurst's Machine (TWM per gli amici) è ancora più intricato del solito. Infatti sono entrato in possesso di questo album all'Italcon di un paio di settimane fa (vi ricordate?), anzi il cd in oggetto è l'unico acquisto che ho fatto nella mezza giornata passata nel centro congressi di Bellaria. Questa anomalia si spiega col fatto che quando mi trovo in un ambiente che contiene decine di oggetti che focalizzano il mio desiderio di possesso vado in overload ed entro in una sorta di modalità di sicurezza che mi porta a teneremi le mani in tasca. Ma con la musica, beh, con la musica non ho difese così efficaci, e così alla fine questo ho voluto prenderlo.

Forse non vi è nuovo il titolo di questo album: non è una roba scritta, qualcosa di fantascienza? Ebbravi, anche se non era difficile: Mondo9 è il titolo sotto cui si riunisce una serie di opere ambientate nell'universo narrativo sviluppato da Dario Tonani a partire dal racconto Cardanica. Alla serie di Mondo9 appartengono 9 (guardacaso) racconti dello stesso Tonani (che presto saranno riuniti tutti in un unico volume pubblicato su Urania), qualche decina di racconti di altri autori ispirati a queste storie, parecchie illustrazioni realizzate da Franco Brambilla e, da qualche mese, una colonna sonora realizzata dai TMW. Ma come, mi metto a parlare di una colonna sonora? Ma mica è musica vera, no!? Guess what, non è la prima volta che lo faccio, perché ho parlato ad esempio di Krieg und Frieden, o LISm, o Global Player...

Ammetto di non aver saputo niente dei TMW prima di questo disco, ma stando alle informazioni rintracciabili in giro si tratta di un gruppo italiano specializzato proprio in colonne sonore, che si ispira in buona parte alle tematiche di fantascienza e in particolare allo steampunk (come si deduce dal nome stesso della band). La lunga discografia di oltre 10 anni di attività è recuperabile sul loro sito, e merita sicuramente una scorsa.

Nel caso di questa soundtrack, si parla di un totale di 9 (guardacaso) tracce, i cui titoli riprendono nomi e temi della serie (troviamo citate le navi Robredo, Afritania e Chatarra). Ci troviamo nei pressi di un genere electro arricchito e/o contaminato da sonorità ambient e componenti acustiche. Di fatto, il tipo di musica che ci si aspetta per la colonna sonora di un film o di un videogioco. All'interno dell'EP il tono cambia più volte, passando da pezzi sincopati ad altri più soft. Uno degli elementi che ricorre più spesso è la compresenza di elementi elettronici ed acustici, che risultano efficacemente evocativi per uno dei temi chiave di tutto Mondo9. Anche nei brevi pezzi di interludio (come Lament of the Cogwheels) si sente emergere questa compresenza di vita biologica e meccanica, tra loro antitetiche ma difficili da scindere. In altri come Nightmares of Chatarra o Escape from the Robredo è più marcata la componente elettronica, mentre Mountains of Mourn calca invece l'accento su suoni più caldi e... vivi?

Come in molti altri dischi presentati in questo blog non è detto che l'ascoltatore casuale riesca a cogliere tutte queste sfumature, a maggior ragione considerando che la Mondo9 Soundtrack assume pieno significato solo dopo aver già letto le storie di Mondo9, ma l'ascolto di qualcuno dei pezzi potrebbe essere un incentivo a scoprire l'universo narrativo di Tonani. O magari vi piace la musica di per sé, chi lo sa?

Come tutti gli altri album dei TMW, Mondo9 Soundtrack si può acquistare (e ascoltare) dal sito della band, o sui soliti store come Amazon e affini. Potete inoltre seguire le novità del gruppo sulla loro pagina facebook. Se invece vi interessano le altre istanze di  Mondo9, il punto di partenza è la pagina ufficiale dedicata alla serie. Buon ascolto/lettura/visione.

2 commenti:

  1. Ciao Andrea, grazie di cuore della gradita e inattesa segnalazione. Allora eri tu ad aver acquistato la copia a Bellaria! :-) Avrei davvero avuto piacere d'incontrarti per scambiare quattro chiacchiere. Ma ci rifaremo, sicuro. Intanto, in bocca al lupo per il tuo romanzo (che sta facendo faville!). Dario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se è stata l'unica copia venduta allora sì, sono stato io... non riesco a resistere a questi dischi di nicchia, mi ci fregano sempre.

      purtroppo stavolta non c'è stato il tempo, spero anch'io ci sia modo in altre occasioni, magari anche in un contesto più rilassato, a Bellaria mi sembra che lo spazio per la fantascienza letteraria sia un po' sacrificato...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...