I miei articoli per Stay Nerd: ottobre - dicembre 2019

E così eccoci a completare il primo anno di collaborazione con Stay Nerd, e chi se lo aspettava? Peraltro pare anche con il tempo il numero degli articoli che scrivo aumenti, quindi se il trend continua tra un altro anno magari non riuscirò più a scrivere qui su Unknown to Millions, e questa sì che sarebbe una tragedia. Anyway, ecco i pezzi che ho scritto nell'ultimo trimestre 2019.



Una riflessione sullo scontro generazionale tra adulti e ragazzi (boomer e millennial?) come viene proposto nelle distopie young adult che sono tuttora in voga, scaturito dalla lettura del libro Cavie di Liliana Marchesi, di cui ho anche parlato nel corrispondente rapporto letture.

Per celebrare i quarant'anni dalla nascita di Internet, una panoramica su come la fantascienza ha anticipato e forse indirizzato lo sviluppo della Rete, a partire dai cervelloni per passare al cyberpunk e arrivare alle IA.

Un pezzo esplorativo della SCP Foundation, un progetto di scrittura collettiva che immagina l'esistenza di una specie di divisione X-Files che studia e archivia tutti i fenomeni anomali che si verificano, compresi quelli capaci di annientare la vita, l'universo e tutto quanto.

In occasione dell'uscita di una nova serie basta su La guerra dei mondi (ne sono uscite due a breve distanza), un excursus sull'opera e i temi più importanti trattati da uno dei padri della fantascienza. Niente di particolarmente approfondito, un HG Wells for beginners.

Una recesione di massima su Vilupera e Ballata di fango e ossa, tra i primi rappresentanti del genere grimdark ad ambientazione italiana. Dei due libri ho poi parlato meglio nei rapporti letture qui sul blog.

Valve ha annunciato l'uscita di un nuovo titolo della saga di Half-Life, che non sarà il tanto atteso sequel ma un interquel incentrato su Alyx, che comunque dovrebbe aggiungere elementi importanti della storia. L'occasione giusta per vedere quali temi della fantascienza si ritrovano nel fps più amato di tutti i tempi.

In un'epoca in cui ci si lamenta un giorno sì e uno ancora di più del fatto che i libri non si vendono, i giovani non leggono, il profumo della carta, qui abbiamo pensato di far vedere quanti altri modi ci sono per leggere al di fuori dei libri tradizionali. Nel mezzo ci sta anche una menzione a L'inverno di Bucinella, di cui poi parlerò meglio sul blog.

Proprio quello che sembra dal titolo: una insospettabilmente lunga disamina con elenco di titoli di narrativa fantasy/sf che affrontano il tema del Natale o delle festività di fine anno. Nemmeno io ci credevo che ne esistessero così tante...

Esce a gennaio la nuova serie His Dark Materials tratta dai libri di Philip Pullman. In questo articolo paragono questa serie a quella delle Cronache di Narnia e ad altri titoli, per vedere in quale modo il tema della religione viene affrontanto nei libri per ragazzi.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...