I miei articoli per Stay Nerd: gennaio-marzo 2019

Forse ancora non lo sapete, ma più o meno dall'inizio dell'anno ho cominciato a collaborare con Stay Nerd, testata online dedicata a tutto ciò che ruota intorno alla "cultura nerd" in generale: film, serie tv, videogiochi, fumetti, libri, eventi e così via. Il mio apporto sarà soprattutto nella rubrica dedicata alla narrativa, ma non è escluso che possa fare incursioni anche in altri reparti, nei casi in cui la mia competenza è sufficiente.



La mia partecipazione alla rivista spiega anche in parte la riduzione dei post qui sopra. In fondo capite bene che se posso scrivere su un sito che mi garantisce un pubblico molto più vasto (oltre che, ehm, una retribuzione) sono motivato a incanalare un po' delle mie risorse da quella parte. E siccome per scrivere lì sopra non posso fare i post scazzoni che mi permetto di fare qui in casa mia, ma c'è bisogno di documentazione, taglio professionale e rapidità, alla fine mi rendo conto che il tempo che dedicherei al blog spesso se ne va per quegli articoli.

Ma alla fine dei conti, visto che i miei articoli su Stay Nerd riguardano sempre argomenti che potrei trattare qui, penso che possa essere d'interesse per il pubblico affezionato di Unknown to Millions di vederseli segnalati. Quindi ho deciso che periodicamente (ogni 2-3 mesi, a seconda della frequenza dei post), segnalerò anche qui i miei pezzi pubblicati di là. Questo è servizio pubblico, gente.


Doctor Who 11: rigenerazione fallita?
Il mio primo articolo in assoluto è già un'eccezione, perché appunto non tratta di libri. Riconoscendo la mia vasta esperienza in materia di Doctor Who, mi è stato chiesto di fare una panoramica della stagione 11 da poco conclusa. Come sa chi ha seguito i miei commenti agli episodi, sono satto molto critico, e nell'articolo ho confermato le perplessità pur senza addentrarmi troppo nello specifico. Spoiler free, legge pure senza timore.

Lavie Tidhar: al crocevia di due secoli di fantascienza
Mi sono preso la briga di leggere Central Station e Terminale Terra, due recenti pubblicazioni arrivate in italia dell'autore israeliano, e in questo articolo ne ho tratto una visione d'insieme. Chiaramente citerò entrambi i titoli anche nell'imminente rapporto letture, ma buona parte di quello che ho da dire si trova già qui.

I nerd non esistono, secondo la Guida all'immaginario nerd
È freschissima di stampa la Guida all'immagianrio nerd, una delle tante corpose guide della Odoya. In questo caso il volume riveste un'importanza particolare perché affronta un fenomeno complesso e non sempre trattato con l'attenzione che meriterebbe. Che poi se non si parla del ruolo del nerd su un sito che si chiama Stay Nerd, dove altro? Questo articolo a mio avviso offre diversi spunti di riflessioni sul tema, e ho osato muovere anche qualche critica allo stesso mondo nerd. Perché se non critichi i nerd su un sito che si chiama Stay Nerd, dove altro?


Per il momento questi sono i miei contributi, aggionerò quando necessario con le prossime aggiunte, se proprio vi scomoda andare lì e cercarmi tra gli autori.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...