Futurama 7x24 - Murder on the Planet Express / Omicidio sul Planet Express

Si dimetica facilmente che la Planet Express è, in prima battuta, un'impresa commerciale, e che l'equipaggio e gli altri membri sono dipendenti di un'azienda che avrebbe come obiettivo il profitto. Gli unici a ricordarlo ogni tanto sono Hermes e il Professore, e la puntata parte proprio dalla constatazione di quest'ultimo che la squadra non è abbastanza unita, e per aumentare la (scarsissima) produttività è necessario un corso di team-building, quella roba motivazionale che dovrebbe insegnare il lavoro di squadra, la fiducia reciproca, e così via. Il corso si svolge durante un ritiro di qualche giorno proprio sull'astronave, e quando si scopre che l'assistente del tutor motivazionale è un alieno assassino mutaforma, si fa presto a capire a che cosa allude il titolo dell'episodio.

Confinati sulla Planet Express alla deriva e con i sistemi vitali soppressi, braccati da un mostro famelico in grado di introfuloarsi in qualsiasi ambiente e assumere qualunque aspetto, tutti i membri dell'equipaggio (incluso Jackie Junior, l'apprendista di Scruffy) da una parte sono costretti a lavorare effettivamente di squadra, e fidarsi degli altri per poter rimettere in moto l'astronave e portarsi in salvo, dall'altra devono guardarsi dai compagni che sono potenzialmente una manifestazione dell'alieno che ha intenzione di cacciarli. Si scatena così una caccia-fuga in cui ognuno cerca di capire chi degli altri può essere il mostro, e i personaggi cadono in trappola uno dopo l'altro, finché in vita non rimangono altri che Fry e Bender, che durante il confronto finale si mettono reciprocamente alla prova per capire chi dei due è un impostore. Naturalmente si scoprirà che le vittime del mostro non sono effettivamente morte e perdute per sempre (è facile risolvere un problema del genere in uno show di fantascienza), ma il finale non è affatto scontato, e si arriva davvero a dubitare di ogni cosa che viene detta.

L'episodio si dimostra quindi in linea con quanto il titolo faceva supporre, mettendo in scena un crimine (anzi, una serie di crimini ripetuti) e utilizzando tensione e sospetto come ingredienti principali della trama. Certo lo spettatore non è seriamente inquietato da quanto si vede, ma se si cerca di risolvere il mistero si rimane coinvolti nella stessa caccia dei personaggi, che cercano di volta in volta di scoprire dove si trova il mostro. Il finale poi presente anche un classico dilemma del prigioniero, lasciato però in sospeso. La puntata risulta alla fine piacevole, sia nella fase iniziale in cui vengono mostrati i contrasti tra i personaggi, sia nella parte centrale che si svolge sull'astronave, con richiami ad Alien e La cosa. Voto: 8/10

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...